Lei che ci fa innamorare di nuovo dei colori! Anna Turcato!

Come non essere affascinata da lei che partendo da gira la moda ora FIORISCE?!

Vi lascio a lei e alla nostra intervista!

1. Piacere Anna, iniziamo con una domanda secondo me d’ obbligo. L’ abito fa il monaco?

Piacere mio! Non amo molto l’espressione “L’abito fa il monaco”. L’abito fa il monaco solo se monaco sei, altrimenti si tratta di una finzione che dura poco. Funziona molto di più se io capisco quale è il mio “monaco” personale più autentico e coerente e mi vesto per essere me stessa o me stesso.

2. Per documentarmi su di te ho visitato il tuo Blog. Complimenti, navigandoci ho avuto l’ impressione di sedermi a fare due chiacchiere con un amica su l’ abbigliamento. Era questa l’ impressione che volevi dare?

Il mio è un lavoro che porta con sé una naturale dose di diffidenza: anche se una persona decide di affidarsi a me per sviluppare un nuovo rapporto con la sua immagine e il suo stile, non è detto che poi sia facile mettersi letteralmente in mutande per venire osservate e consigliate. L’empatia è uno dei valori più importanti del mio lavoro, per come io lo intendo, e con il mio tono accogliente e garbato desidero proprio trasmettere questo.

Io non mi sento diversa dalle mie clienti: anche io ho fatto fatica ad accettare la mia immagine e il mio corpo e proprio le mie smagliature, come racconto qui https://annaturcato.com/grazie-alle-mie-smagliature-sono-diventata-una-consulente-immagine/, mi hanno permesso di diventare una buona consulente d’immagine, mettendomi sempre nei panni della persona di cui mi occupo e aiutandola a svelarsi con un approccio che definirei maieutico.

3. Hai sempre vissuto a Venezia?
No ci vivo da 7 anni. Qui la mia storia d’amore con questa città: https://annaturcato.com/io-venezia-e-tu-vivere-a-venezia/

4. Dove sei nata?

A Cittadella in provincia di Padova.

5. Consulente d’ immagine e prima style strategist italiana. La tua passione per la moda quando e’ nata?

Da sempre, non a caso da bambina il mio gioco preferito “Gira la Moda”, te lo ricordi?

Mi ha sempre affascinato la possibilità di colorare e adornare il proprio aspetto per renderlo più somigliante a sé. Io come racconto in questo post https://annaturcato.com/scegliere-gli-occhiali-giusti/ sono stata una ragazzina robusta e la moda è stata per me uno strumento di accettazione e rivendicazione. Così nel tempo come racconto qui https://annaturcato.com/fiorisco-storia-ragazza/ è diventata una grande amica.

Ho imparato in prima persona che i vestiti sono i nostri alleati per valorizzarci attraverso le loro forme, i loro colori e gli abbinamenti come racconto qui: https://annaturcato.com/fiorisco-storia-ragazza/
Poi quando ho iniziato a studiarla seriamente ho capito che la moda, oltre ad essere uno strumento di comunicazione molto potente, ti permettere di comprendere anche i cambiamenti storici e sociali. Ti facci un esempio: la mia tesi universitaria ha avuto come argomento il cappello nella moda tra le due guerre.

Ogni dettaglio, ogni guarnizione raccontava quel periodo e come si stava evolvendo una donna, sempre più libera e in bilico tra il pudore e la voglia di attenzione.

Adesso, da ormai 5 anni. Storia della Moda la insegno all’Istituto Europeo di Design Ied ed è una grande opportunità per me quella di poter trasmettere la mia passione alle nuove generazioni.

Leggi questo post per conoscere tutto il mio percorso: https://annaturcato.com/come-sono-diventata-consulente-di-immagine/

6. Hai un colore preferito?

Ti posso dire quale ho scelto come colore del mio brand 5 anni fa: un arancio rosato che proprio quest’anno Pantone ha definito come colore principe dell’anno appellandolo con il nome Living Coral.

Un colore empirico ed ottimista che piace perché parla molto bene del mio carattere femminile ed energico e si intona al mio approccio professionale accogliente e positivo.

Come spiego durante miei corsi (sapevi che è appena uscito il mio corso online Fiorisco https://annaturcato.com/fiorisco-il-video-corso/) e le mie consulente ogni colore ci permette di comunicare qualcosa e di farlo a partire dai primi momenti di conoscenza, trasmettendo valor, anche professionali, ed emozioni.

Il Living Coral per esempio ti aiuterà a raccontare, ancora prima di aprire bocca e a prova di timidezza, la voglia di metterti nei panni degli altri e di trovare sempre una soluzione costruttiva.

Indossando il Living Coral sorriderai con il tuo stile alle persone che incontrerai sulla tua strada e ti sentirai anche più spensierata.

Se vuoi approfondire leggi questo mio post: https://annaturcato.com/come-abbinare-il-living-coral-per-un-look-che-somigli-a-te-e-al-tuo-segno-zodiacale/

7. E’ uno che proprio non ti piace?

Se, come ti dicevo prima, indossando i colori abbiamo l’opportunità di raccontarci prima ancora di dover aprire bocca (e questo è bellissimo in caso di timidezza), il nero che è l’assenza di ogni colore, non ci permette di comunicare nulla e questa è un’occasione sprecata. Con questo non voglio dire che il nero non mi piace: semplicemente può essere illuminato attraverso il magico potere degli abbinamenti.

8. Sul tuo Blog uno dei, come li definisci tu, Punti Fermi e’ la felicità e’ a colori. Spiegaci un pochino cosa intendi con questo.

“La felicità è a colori” significa che tutti possiamo splendere a modo nostro grazie alle sfumature più intonate alla nostra bellezza e alla nostra personalità e questo ci fa sicuramente sorridere e ci porta felicità.

9. Inglese, Spagnolo, Tedesco e Cinese. In programma altre Lingue per poter capire ancora piu’ persone? Hai una lingua preferita?

Le lingue mi piacciono tutte perché consentono di capire un po’ di più il paese che le parla. La mia preferita? Quella che tutti parliamo ogni giorno: la lingua dell’immagine

10. Spiegaci meglio, tu che lavoro fai?
Te lo dico come farei in un elevetor pitch: io aiuto le persone a raccontarsi e illuminarsi attraverso le loro scelte di stile e abbigliamento.

Oltre alle consulenze e alla formazione privata faccio anche corsi per aziende al fine di spiegare ai dipendenti come spiegare la loro unicità professionale attraverso l’abbigliamento e collaboro come consulente per tante riviste di moda a tiratura nazionale.

11. Mi verrebbe da dire che le persone con te riscoprono i colori perduti. Giusto?

Esatto! Più che perduti però ti farei un altro esempio: hai presente quando sopra ad una superficie dal colore molto vivido si posa la polvere e il colore si offusca, diventando più grigio e triste?

Ecco insieme tiriamo via quello strato di polvere, svelando il colore naturale di ognuno.

Insieme fioriamo!

12. Durante le tue consulenze d’ immagine di preciso cosa accade? Preparati per farne una con me quando verrai a roma!

Dipende sempre da cosa facciamo e se il focus è il tuo guardaroba o se faremo anche la formazione allo shopping per capire come acquistare i capi più intonati a te.

Di sicuro accadrà una cosa: scoprirai lati di te che magari non avevi immaginato e che ti piaceranno tanto. Capirai che comodità e stile non sono due concetti distanti ma e comincerai a sorriderti ogni volta che ti guarderai allo specchio come scrivono le mie clienti e corsiste qui: https://annaturcato.com/dicono-di-me/

13. Polly Anna. Un outfit a settimana, come ti e’ venuto in mente?

PollyAnna, la mia rivista di look settimanale, arriva ogni domenica come “dose di felicità” con i suoi spunti per la settimana che stai per affrontare. Contiene non uno ma 3 look più una mia approfondita descrizione per ogni outfit per capire se fa per te e come intonarlo alle tue scelte di look quotidiane. Più un quarto look di Bonus dedicato ad una delle mie meravigliose abbonate. Trovi qui tutte le informazioni: https://annaturcato.com/polly-anna/

L’idea, come racconto in questo post https://annaturcato.com/il-vizio-della-felicita/, è nata proprio per dare suggerimenti facilmente replicabili nella vita sempre di corsa di chi mi legge e un aiuto nello shopping online che spesso mette in difficoltà.

Il nome arriva dalla protagonista di un libro inglese che noi ragazze degli anni ’90 conosciamo grazie ad un cartone animato molto in voga in quel periodo: secondo PollyAnna la felicità è una scelta, un vizio che io voglio prendermi insieme a chi mi legge.

14. Fai anche consulenze a distanza?

Certamente attraverso Skype call e condivisione di foto. Creo inoltre dei look personalizzati che aiutano la persona non solo a capire come abbinare i capi del suo guardaroba in modo nuovo ma anche cosa acquistare per illuminarsi e comunicarsi.

15. Ho letto del tuo studio sui Cappelli. Pensi che ognuna di noi lo possa indossare o qualcuno potrebbe non donargli?

Ho già accennato prima alla cosa: certo che ognuna di noi può indossare un cappello! Nulla ci è precluso nella moda e tutto va adattato a noi e alla nostra bellezza più unica.

16. Uno dei tuoi ultimi tesori e’ le ragazze rivoluzionarie della moda. Il tuo Ebook con illustrazioni della Enrica Mannari. Che ci racconti?

È un progetto a cui tengo tantissimo e che ho pensato proprio per far conoscere figure femminili che amo moltissimo, che spesso sono poco conosciute ma che in realtà hanno rivoluzionato la Storia della Moda.

Ho decido di ritrarle e raccontarle in un momento particolare della loro vita; incontro e punto di partenza privilegiato per conoscerle e capire come la loro storia si è intrecciata a doppio filo con quella della moda.
Incontreremo una Coco Chanel giovane e disperata, dopo aver perso il più grande amore della sua vita, scopriremo quale è il luogo del cuore e della creatività di Vivienne Westwood e capiremo a chi dobbiamo la possibilità di indossare i pantaloni o la minigonna ogni volta che lo vogliamo.
Qui trovi tutta la storia https://annaturcato.com/le-ragazze-rivoluzionarie-della-moda-la-storia/.

17. Per ultimo ti chiedo, un consigli, una frase, un pensiero che vuoi lasciare a chi segue Disagi di una Rossa.

Ti lascio con il mio motto “Interpreta la moda con la tua personalità” e fiorirai.

Correte da lei per sapere poi quale sconto ha riservato a noi del tram disagi di una rossa 😎

Anna
e-mail: anna@annaturcato.com
website: http://www.annaturcato.com
skype: anna_turcato
facebook:https://www.facebook.com/AnnaTurcatoStyle
twitter: @AnnaTurcato
instagram: anna_turcato
it.linkedin.com/in/turcatoanna/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...